Giornata di sangue a Kiev: 3 manifestanti uccisi e 150 feriti

foto_ucraina_scontri_piazza_kiev_01_1

 

 

Torna ad alzarsi la tensione a Kiev. I manifestanti antigovernativi ucraini sono infatti riusciti a sfondare un cordone della polizia davanti al Parlamento. Ci sarebbero anche tre vittime e oltre cento feriti.

 

Gli scontri con le autorità, riferiscono i media locali, sono iniziati dopo che i manifestanti hanno oltrepassato le linee di protezione al palazzo del Parlamento nel centro della capitale ucraina. La deputata del partito ‘Patria’ Lesiya Orobets ha denunciato l’uccisione di tre attivisti. Altri dimostranti, ha riferito, sono ”in condizioni critiche”. Oltre cento oppositori, ha aggiunto citando fonti mediche, sono rimasti feriti. Gli oppositori hanno cercato di fare irruzione alla Verkhovna Rada, dove i deputati dei tre partiti anti Yanukovich cercavano di promuovere la discussione di una riforma della costituzione per il ritorno alla carta del 2004.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here