Vai al contenuto

Allarme Nube Tossica in Germania, Esplodono Due Impianti Chimici Vicino a Francoforte. Un morto, sette feriti e diversi dispersi.

Stamattina due impianti della Basf, una delle più grandi compagnie chimiche del mondo, situati a una trentina di chilometri l’uno dall’altro, sono esplosi a circa… Leggi tutto »Allarme Nube Tossica in Germania, Esplodono Due Impianti Chimici Vicino a Francoforte. Un morto, sette feriti e diversi dispersi.

Stamattina due impianti della Basf, una delle più grandi compagnie chimiche del mondo, situati a una trentina di chilometri l’uno dall’altro, sono esplosi a circa tre ore di differenza. Un morto, sei dispersi e sei feriti è il bilancio ufficiale dell’esplosione. La polizia ha comunque escluso che si sia trattato di terrorismo.

La prima esplosione è avvenuta intorno alle 8.30 a Lampertheim, a causa di un guasto al filtro nell’impianto Basf di additivi plastici.

La seconda esplosione, la più grave, è avvenuta a Ludwigshafen intorno alle 11.30. Le cause sono al momento ancora da accertare, ma secondo quanto riferito dall’azienda l’esplosione sarebbe stata causata da lavori a tubature che vengono utilizzate per il trasbordo di liquidi infiammabili e gas dalle navi agli stabilimenti di produzione.

È allarme nube tossica nei due quartieri a nord di Ludwighshafen, Edigheim e Pfingstweide e nei tre quartieri di Mannheim, sull’altra sponda del fiume Reno: Sandhofen, Scharhof e Kirschgartshausen, anche se al momento le misurazioni non hanno rilevato sostanze nocive nell’aria. La Basf però ha reso noto che al momento i suoi tecnici non sono ancora in grado di individuare le diverse sostanze chimiche che si possono essere sprigionate nell’aria al momento delle esplosioni. La multinazionale chimica ha attualmente fermato gli impianti per motivi di sicurezza.

Secondo i vigili del fuoco il rischio per la popolazione riguarda problemi respiratori e agli occhi dovuti ai fumi industriali e all’insieme delle sostanze chimiche che possono provocare odori acri nell’aria. Per questo motivo la Polizia Tedesca ha invitato i residenti a restare in casa con porte e finestre chiuse, di evitare gli spazi aperti e di spegnere gli impianti di aria condizionata e ventilazione. In totale sono circa 21.000 le persone coinvolte dalle misure di sicurezza.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Maltempo, allarme gelate in Italia: rischio danni per ortaggi e frutta
Le gelate primaverili mettono a rischio la produzione agricola italiana, con possibili gravi danni a ciliegie, albicocche, pesche e verdure.
Credit © Unsplash
continua a leggere...
Meteo, previsioni dettagliate per il Weekend del 20-21 Aprile
Weekend con tempo incerto e temperature sotto la media, piogge sparse e neve sui monti.
continua a leggere...
Israele lancia un attacco contro l’Iran, colpita una base militare a Esfahan
Israele ha effettuato un attacco mirato contro una base militare vicino a Esfahan, in Iran, come rappresaglia all'attacco iraniano del 13 aprile .
continua a leggere...