Vai al contenuto

Amazon Prime Video diventa a pagamento, quanto costa e come averlo gratis

Il popolare servizio di streaming cerca di bilanciare l’offerta di contenuti di qualità con un modello economico sostenibile: arriva così il piano a pagamento.

Amazon Prime Video, il servizio di streaming amato da milioni di utenti per la sua vasta offerta di film, serie TV e documentari, sta per subire un cambiamento significativo che influenzerà sia i nuovi che i vecchi abbonati. A partire dal 9 aprile, in Italia, Amazon Prime Video costerà 1,99€. In alternativa sarà possibile continuare ad usarlo gratis, semplicemente accettando di vedere la pubblicità durante la visione dei contenuti (una mossa che segue le orme di altri giganti dello streaming come Disney e Netflix).

Amazon Prime Video aggiunge le Pubblicità

Le pubblicità saranno presenti in tutti i film e nelle serie TV e non potranno essere saltate. Amazon spiega che questa decisione è stata presa per “continuare a investire in contenuti interessanti e aumentare tale investimento per un lungo periodo di tempo”, garantendo così la qualità e la quantità dei contenuti su Prime Video. L’azienda mira a proporre un numero di annunci pubblicitari significativamente inferiore rispetto alla TV tradizionale e ad altri servizi TV in streaming, cercando di mantenere un equilibrio tra la monetizzazione e l’esperienza utente.

Come vedere Amazon Prime Video senza pubblicità

Gli utenti che preferiscono non vedere pubblicità durante la visione dei loro contenuti preferiti hanno la possibilità di optare per “Prime Video senza pubblicità”. Questo servizio aggiuntivo avrà un costo di 1,99 euro al mese oltre al normale prezzo di Prime Video o dell’abbonamento Prime. La nuova opzione può essere sottoscritta direttamente dal sito web di Prime Video e, sebbene sia già possibile prenotarla, l’addebito inizierà soltanto dal 9 aprile.

Cosa Significa per gli Utenti

Questa novità porta con sé una serie di considerazioni per gli utenti. Innanzitutto, rappresenta un ulteriore costo per chi desidera mantenere la propria esperienza di visione priva di interruzioni pubblicitarie. D’altra parte, l’introduzione delle pubblicità permetterà ad Amazon di continuare a investire in contenuti di alta qualità, mantenendo l’abbonamento base a Prime Video a un prezzo accessibile per un ampio pubblico.

La scelta di Amazon di introdurre pubblicità su Prime Video e offrire un’opzione senza pubblicità a pagamento si inserisce in un trend più ampio nel mondo dello streaming, dove servizi come Netflix hanno già implementato piani simili. Netflix, ad esempio, ha riferito che attualmente 23 milioni di utenti mensili fruiscono del servizio tramite il piano con le pubblicità, suggerendo che c’è un significativo segmento di mercato disposto ad accettare le pubblicità in cambio di un costo inferiore.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Protezione Civile, esercitazione su bradisismo ai Campi Flegrei
Da lunedì 22 aprile prenderà il via la prima delle tre esercitazioni di protezione civile previste nel 2024 nell’area dei Campi Flegrei.
continua a leggere...
Spazio, la NASA avverte: “La Cina nasconde progetti militari nello spazio”
Il capo della NASA, Bill Nelson, ha dichiarato che la Cina sta occultando attività militari dietro il suo programma spaziale civile, sollevando preoccupazioni sulla sicurezza.
continua a leggere...
Allerta Meteo Protezione Civile, Allerta Gialla Temporali Forti: ecco dove
Il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile ha emesso una Allerta Meteo Gialla per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico. Elenco regioni in allerta
continua a leggere...