Vai al contenuto

Antartide, scoperta una catena di vulcani sottomarini

Una catena di vulcani sottomarini è stata scoperta in Antartide, estendendosi per oltre 500 km quadrati e offrendo nuove prospettive per lo studio geologico e ambientale.

Una scoperta geologica di grande rilevanza è stata annunciata recentemente: una catena di vulcani sottomarini è stata individuata nei mari remoti dell’Antartide, precisamente nella Terra Vittoria Settentrionale. Questa catena si estende su una superficie di oltre 500 chilometri quadrati e si trova a circa 60 chilometri al largo della Costa di Pennell, una zona influenzata dalle correnti circumantartiche dell’Oceano.

La ricerca, che ha portato alla scoperta di questi vulcani, è stata coordinata dall’Università di Genova e ha visto la partecipazione di un team internazionale di scienziati. I crateri individuati si susseguono per un’estensione di 50 chilometri, con il vulcano più alto che si erge fino a 600 metri sotto il livello del mare. La catena vulcanica è descritta come giovane e caratterizzata da una significativa attività di risalita di lava e fluidi, un dettaglio che aggiunge valore alla scoperta dal punto di vista geologico e ambientale.

Laura Crispini, responsabile scientifica del progetto, ha sottolineato l’importanza di questa zona per comprendere meglio l’evoluzione dei ghiacci antartici. La scoperta è stata definita strategica anche per lo studio della calotta glaciale antartica e della sua interazione con il clima globale. Il programma di ricerca, che ha portato alla mappatura di questa catena vulcanica, è stato coordinato dall’Università di Genova, dimostrando ancora una volta l’eccellenza della ricerca italiana nel campo delle scienze della Terra.

Questa scoperta segue precedenti ricerche che hanno rivelato la presenza di vulcani sottomarini nell’area antartica. In passato, ad esempio, sono stati scoperti 12 enormi vulcani sottomarini, di cui 7 ancora attivi, da parte dei ricercatori inglesi della British Antarctic Survey. Queste scoperte non solo arricchiscono la conoscenza del paesaggio sottomarino antartico, ma forniscono anche dati preziosi per comprendere i processi geologici che hanno plasmato e continuano a plasmare il nostro pianeta.

In conclusione, la scoperta di questa catena di vulcani sottomarini in Antartide apre nuove frontiere per la ricerca scientifica, offrendo spunti inediti per lo studio delle dinamiche terrestri e dei cambiamenti climatici. Gli scienziati sono ora impegnati nell’analisi approfondita dei dati raccolti, con la speranza di svelare ulteriori segreti nascosti nelle profondità degli oceani antartici.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Terremoto in Campania: Sciame Sismico in Corso ai Campi Flegrei
La Campania è stata colpita da un'intensa attività sismica con epicentro ai Campi Flegrei, avvertita distintamente a Napoli e nei comuni limitrofi.
continua a leggere...
Meteo, da martedì torna il freddo con temporali e calo delle temperature
L'anticiclone sub tropicale cede il passo a un'ondata di freddo con temporali e grandine che colpirà l'Italia a partire da martedì.
continua a leggere...
Meteo, anticiclone africano: un weekend di caldo estivo
Un'ondata di calore anomalo interesserà l'Italia nel weekend, con temperature fino a 30°C al Sud e valori superiori alla media stagionale.
continua a leggere...