Vai al contenuto

Crollo ponte di Baltimora, i blackout e il cambio di rotta: cosa è successo? -VIDEO-

Il crollo del ponte di Baltimora ha sollevato interrogativi sulle cause che hanno portato una nave portacontainer a urtarlo, con particolare attenzione ai blackout riportati, al cambio di rotta e al fumo nero dalla ciminiera.

Nella notte tra il 25 e il 26 marzo 2024, il ponte Francis Scott Key a Baltimora, Maryland, è crollato a seguito dell’impatto con una nave portacontainer, la Dali, battente bandiera di Singapore. L’incidente ha causato la caduta in acqua di diversi veicoli e, secondo le prime informazioni, ci sarebbero vittime e numerosi feriti.

https://twitter.com/newsroom24it/status/1772574020237488314

La dinamica dell’incidente ha sollevato immediatamente interrogativi sulla causa che ha portato la nave a urtare il ponte. Una delle ipotesi prese in considerazione riguarda due blackout avvenuti a bordo della nave prima dell’impatto. Questi blackout potrebbero aver reso la nave ingovernabile, portando a un cambio di rotta involontario e all’impatto con il ponte. Il fenomeno dei blackout non è insolito nelle navi portacontainer e può avere conseguenze gravi, come dimostrato da precedenti incidenti marittimi.

Un altro elemento che ha attirato l’attenzione è stato il fumo nero osservato uscire dalla ciminiera della nave poco prima dell’impatto. Il fumo nero può indicare un problema al motore o alla sala macchine, spesso correlato a un malfunzionamento che può portare a un blackout.

L’incidente ha avuto ripercussioni immediate sulla viabilità e sulla sicurezza della zona, con il traffico deviato e le operazioni di soccorso attivate per cercare le persone disperse. Le autorità hanno avviato un’indagine per chiarire la dinamica dell’incidente e le cause che hanno portato al crollo del ponte, compresa l’ipotesi di un attentato legata ai blackout.

Il ponte Francis Scott Key, inaugurato nel 1977, era un’importante arteria di collegamento per la città di Baltimora, con una lunghezza totale di 2.632 metri e quattro corsie di traffico. La sua perdita rappresenta un duro colpo per l’infrastruttura della città e solleva questioni sulla sicurezza dei ponti e sulla regolamentazione del traffico marittimo nelle vicinanze delle infrastrutture critiche.

In conclusione, l’incidente del ponte di Baltimora ha messo in luce la vulnerabilità delle infrastrutture urbane agli incidenti marittimi e l’importanza di garantire la sicurezza e l’affidabilità delle navi portacontainer. Le indagini in corso dovranno chiarire le cause dell’incidente e fornire risposte alle molte domande sollevate da questo tragico evento.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Meteo, domenica 14 aprile apice del caldo con picchi di 30 gradi: ecco dove
Un'ondata di caldo precoce sta interessando l'Europa con temperature fino a 12°C sopra la media, simili a quelle di giugno o inizio luglio.
continua a leggere...
Meteo, previsioni per Domenica 14 Aprile: sole e temperature estive sull’Italia
Domenica 14 aprile l'Italia sarà caratterizzata da tempo stabile e soleggiato con temperature elevate per il periodo.
continua a leggere...
Meteo, anticiclone africano: un weekend di caldo estivo
Un'ondata di calore anomalo interesserà l'Italia nel weekend, con temperature fino a 30°C al Sud e valori superiori alla media stagionale.
continua a leggere...