Vai al contenuto

Difesa Crosetto: “Si a più soldati ma no alla leva obbligatoria”

Il Ministro della Difesa, Guido Crosetto, annuncia che il Governo è pronto ad incrementare il numero dei soldati nelle forze armata ma esclude il ritorno alla leva obbligatoria.

Credit © Ministero della Difesa

In una recente dichiarazione il Ministro della Difesa italiano, Guido Crosetto, ha anticipato che il governo è pronto a rispondere alla richiesta di un incremento delle forze armate avanzata dal Capo di Stato Maggiore Ammiraglio Cavo Dragone. La risposta del governo però esclude categoricamente il ritorno alla leva obbligatoria, orientandosi piuttosto verso il reclutamento di soldati professionisti.

Questa mossa si inserisce in un contesto di rafforzamento della politica di difesa nazionale, in linea con il principio “Si vis pacem, para bellum” – se vuoi la pace, preparati alla guerra – che sembra guidare l’attuale indirizzo del governo Meloni in materia di sicurezza e difesa.

Crosetto ha inoltre delineato alcuni dettagli significativi riguardanti la riforma della politica di difesa, tra cui spiccano il trasferimento del controllo sull’export di armamenti dalle mani dei diplomatici a quelle di Palazzo Chigi e il ritorno alla riservatezza sulle forniture militari all’estero. Queste misure indicano un chiaro intento di rafforzare la sovranità nazionale in materia di difesa e di politica estera, nonché di garantire una maggiore sicurezza nelle operazioni internazionali.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Immigrati clandestini, Regno Unito in contatto con 4 Paesi per replicare accordo Ruanda
Il Regno Unito sta negoziando con Armenia, Costa d’Avorio, Costa Rica e Botswana per estendere un programma simile a quello concordato con il Ruanda per la deportazione di clandestini.
continua a leggere...
Allerta Meteo Emilia Romagna, Allerta Arancione per Vento Forte
Maltempo in Emilia Romagna, emessa Allerta Meteo per Rischio Vento Forte: ecco le aree coinvolte e i livelli di criticità
continua a leggere...
Amadeus lascia la Rai, è ufficiale: da settembre passa a Nove
Amadeus non rinnoverà il suo contratto con la Rai, in scadenza a fine agosto, per passare a Nove di Warner Bros. Discovery.
Credit © Rai
continua a leggere...