Vai al contenuto

Gaza, Biden sempre più irritato dal comportamento di Netanyahu

Joe Biden manifesta frustrazione per la campagna militare di Israele a Gaza e per il comportamento del primo ministro Netanyahu. Scopri i dettagli su questa tensione diplomatica.

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha manifestato crescente frustrazione nei confronti del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu per la sua campagna militare a Gaza. Secondo fonti vicine a NBC News, Biden avrebbe espresso disprezzo per Netanyahu in privato, definendolo “uno stronzo” in almeno tre occasioni recenti.

Biden ha chiaramente esortato Israele a concordare un cessate il fuoco, ma sembra che Netanyahu sia stato difficile da gestire, causando frustrazione al presidente, il quale ritiene che la campagna militare a Gaza debba terminare. Il presidente degli Stati Uniti si è detto particolarmente frustrato per l’inerzia di Netanyahu nel modificare le tattiche a Gaza e per la mancanza di interesse nel perseguire un accordo di pace a lungo termine. Inoltre, ha avvertito Netanyahu di non inviare truppe a Rafah senza un piano credibile per proteggere i civili.

Nonostante queste critiche private, il Consiglio per la Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti ha smentito le affermazioni delle fonti, affermando che i due leader hanno una relazione rispettosa, sia in pubblico che in privato. Tuttavia, Biden sembra essere riluttante a criticare duramente Netanyahu pubblicamente, e ciò non ha portato a cambiamenti significativi nella politica degli Stati Uniti verso Israele.

È importante sottolineare che, nonostante la frustrazione manifestata in privato, il presidente Biden mantiene un approccio diplomatico e rispettoso pubblicamente, evidenziando la complessità delle relazioni internazionali e la necessità di gestire con cautela le dinamiche diplomatiche. La situazione rimane tesa, con l’amministrazione Biden che continua a esercitare pressione su Israele per porre fine alla campagna militare a Gaza e perseguire soluzioni diplomatiche per il conflitto.

In conclusione, l’atteggiamento di Biden verso Netanyahu riflette le tensioni e le complessità delle relazioni internazionali, evidenziando la sfida di bilanciare le critiche private con la diplomazia pubblica. La situazione rimane fluida, con l’amministrazione Biden che cerca di influenzare le azioni di Israele mentre gestisce le aspettative del pubblico e le relazioni internazionali.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Gaza, Vaticano: “Il diritto di difesa non giustifica carneficina”
L'Ambasciata israeliana critica il Cardinale Parolin, definendo la sua presa di posizione "deplorevole". Il Cardinale, rispondendo alle critiche, ha sostenuto che la difesa di Israele risulta sproporzionata.
Credit © Vatican News
continua a leggere...
Gaza, Spagna e Irlanda chiedono un’indagine UE contro Israele
Spagna e Irlanda chiedono un'indagine urgente sui diritti umani a Gaza. Scopri di più sull'appello alla Commissione Europea.
Credit © emad el byed
continua a leggere...
Gaza, Tajani “Israele sbaglia, reazione sproporzionata su civili”
Il ministro degli Esteri italiano, Antonio Tajani, ha criticato la reazione di Israele definendola sproporzionata e chiedendo di evitare rappresaglie contro la popolazione civile palestinese.
continua a leggere...