Vai al contenuto

IT-alert, 25 Gennaio test in Basilicata, Friuli, Campania e Trentino: scopri in che zone

Il 25 gennaio alle ore 12:00 di svolgerà in alcune zone della Basilicata, del Friuli-Venezia-Giulia, Campania e Trentino un test It-alert. Scopri le aree interessate.

Annuncio Importante: Test IT-Alert per Incidenti Industriali e Collasso di Grandi Dighe il 25 Gennaio

25 Gennaio 2024 – Un’esercitazione di emergenza di grande rilievo è programmata per oggi, 25 Gennaio, alle ore 12:00, in diverse regioni italiane. Il test IT-Alert è finalizzato a verificare le procedure di risposta in caso di incidenti rilevanti in stabilimenti industriali e per il collasso di grandi dighe.

Stabilimenti Industriali Coinvolti nel Test:

  1. Regione Basilicata: Lo stabilimento ENI S.P.A. situato a Viggiano e Grumento Nova (PZ).
  2. Regione Friuli-Venezia Giulia: Lo stabilimento RIR-GALA LOGISTICA S.R.L., nelle aree di Visco, Aiello del Friuli, Palmanova e San Vito al Torre (UD).

Dighe Coinvolte nel Test:

  1. Regione Campania: La Diga di Presenzano, influenzando le zone di Amorosi, Dugenta, Faicchio, Limatola, Melizzano, Puglianello (BN) e ulteriori comuni nelle province di Caserta e Benevento.
  2. Provincia Autonoma di Bolzano: La Diga di Monguelfo, che coinvolge le aree di Brunico, Chienes, Monguelfo-Tesido, Perca, Rasun-Anterselva, San Lorenzo di Sebato, Valdaora.

Durante il test, i residenti e le persone presenti in queste aree riceveranno un messaggio di allerta sul proprio cellulare. Questo test è fondamentale per garantire che i sistemi di comunicazione di emergenza siano funzionali e pronti ad informare la popolazione in modo efficace in caso di veri incidenti.

L’obiettivo di questi test IT-Alert è duplice: da un lato, si vuole assicurare che le comunità vicino a stabilimenti industriali siano prontamente informate in caso di incidenti. Dall’altro, è cruciale verificare l’efficacia dei sistemi di allerta in caso di potenziali collassi di dighe, che potrebbero avere conseguenze significative per le aree circostanti.

Si raccomanda alle persone nelle aree interessate di prestare attenzione ai propri dispositivi mobili durante l’orario previsto per il test. Nonostante non sia richiesta alcuna azione in risposta al messaggio di test, è essenziale essere consapevoli e preparati a come reagire in caso di emergenze reali.

Questo test rappresenta un passo importante nella gestione delle emergenze e nell’utilizzo della tecnologia per aumentare la sicurezza pubblica. La collaborazione attiva e la consapevolezza dei cittadini sono elementi fondamentali per il successo di queste iniziative.

Per ulteriori informazioni o aggiornamenti, si consiglia di consultare i canali ufficiali delle autorità locali. Ricordiamo ancora una volta che questo è soltanto un test e non vi è alcuna situazione di pericolo reale.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Allerta Meteo, Protezione Civile: Allerta Arancione su parte della Sicilia
Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso ha emesso una Allerta Arancione per parte della Sicilia e una Allerta Gialla per altre 7 regioni.
continua a leggere...
Allerta Meteo Campania, Allerta Gialla per temporali forti
La Protezione Civile della Regione Campania ha prorogato fino alle 20 di domani, domenica 25 febbraio, il vigente avviso di allerta meteo di livello Giallo.
continua a leggere...
Allerta Meteo, Areonautica Militare: “forti temporali e burrasca in 5 regioni”
Maltempo, emesso dal Servizio Meteorologico dell’Areonautica Militare un Avviso Fenomeni Intensi per le prossime ore. Ecco le regioni e le aree in allerta.
continua a leggere...