Vai al contenuto

La Via Lattea è Instabile e Potrebbe Distruggersi

Il satellite Gaia ha scoperto che la Via Lattea ha una forma irregolare e che ciò può portare alla sua distruzione.

La Via Lattea potrebbe essere talmente instabile da arrivare, tra alcuni miliardi di anni, a cambiare radicalmente la sua forma fino a distruggersi. O almeno questo è quanto indicato nelle ricerche di Gaia, satellite lanciato nel 2013 dall’Agenzia Spaziale Europea.

Da quasi 3 anni Gaia sta analizzando distanza, luminosità e altri parametri specifici di circa 1 miliardo di stelle, realizzando così la più completa e precisa mappa in 3D della galassia, ben tre volte più esauriente della precedente versione. Ciò permette ai ricercatori di tutto il mondo di poter analizzare immagini e dati più completi e più reali, per iniziare immediatamente una combattutissima gara alla ricerca di nuove scoperte.

Nella mappa fornita da Gaia, la nostra galassia appare irregolare. Ciò significa che la Via Lattea cambierà nel tempo e che tra miliardi di anni potrebbe anche arrivare a scomparire.

Anche l’Italia ha in questo progetto un ruolo scientifico fondamentale con gli oltre 70 ricercatori presenti nel consorzio di analisi dati da Gaia, con la raccolta e l’archivio dell’enorme mole di dati prodotti dal telescopio nei centri Altec a Torino, e con la gestione dell’analisi dei dati attraverso l’ASi Science Data Center, situato a Roma.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Allerta Meteo Emilia Romagna, Allerta Arancione per Vento Forte
Maltempo in Emilia Romagna, emessa Allerta Meteo per Rischio Vento Forte: ecco le aree coinvolte e i livelli di criticità
continua a leggere...
Allerta Meteo Lombardia, Allerta Gialla Vento Forte: raffiche oltre 80km/h
Emessa Allerta Meteo Gialla in Lombardia per Rischio Vento Forte. Ecco le aree in stato di allerta
continua a leggere...
Meteo, previsioni per Martedì 16 Aprile: temperature in calo, temporali e neve
Calo termico e instabilità in aumento: ecco le previsioni meteo dettagliate per le diverse aree d'Italia.
continua a leggere...