Vai al contenuto

Maltempo, Nuovo Allerta Meteo Regione Lombardia. Elenco aree a rischio e livelli criticità

Sulla base dell’ Avviso di Condizioni Meteo Avverse emesso da ARPA-SMR e delle valutazioni del Centro Funzionale Monitoraggio Rischi si segnalano condizioni di MODERATA CRITICITA’ per rischio TEMPORALI FORTI su Nordovest, Pianura, Oltrepò Pavese, Prealpi Centrali e Garda – Valcamonica e condizioni di MODERATA CRITICITA’per rischio IDROGEOLOGICO – IDRAULICO su Oltrepo’ Pavese.

allerta-meteo-lombardia

Sulla base dell’Avviso Condizioni Meteo Avverse emesso da ARPA-SMR e delle valutazioni del Centro Funzionale Monitoraggio Rischi, si segnalano condizioni di MODERATA CRITICITA’ su:
– Area Omogenea C (CO,LC,SO,VA): rischio Temporali forti;
– Area Omogenea D (BG,CO,CR,LC,LO,MB,MI,PV,VA): rischio Idraulico e Temporali forti;
– Area Omogenea E (PV): rischio Idrogeologico, Idraulico e Temporali forti;
– Area Omogenea F (BG,BS,CR,MN): rischio Temporali forti;
– Area Omogenea G (BG,BS): rischio Temporali forti;
– Area Omogenea H (BG,LC): rischio Idrogeologico e Temporali forti.

Si suggerisce ai Presidi territoriali di prestare attenzione e un’adeguata attività di sorveglianza, specie in concomitanza ai fenomeni più intensi:
– agli scenari di rischio temporali (rovesci intensi, fulmini, grandine e raffiche di vento) soprattutto in concomitanza di eventi all’aperto a elevata concentrazione di persone e in prossimità di zone alberate, impianti elettrici, impalcature e cantieri;
– ai possibili effetti di esondazione di corsi d’acqua del reticolo idraulico minore in concomitanza di residui rovesci temporaleschi intensi con particolare attenzione ai Comuni insistenti sulle aste del reticolo idraulico nord milanese (bacini Olona – Seveso – Lambro). I livelli del fiume Seveso sono in diminuzione su tutto il bacino. Sul fiume Lambro, il picco di piena è transitato dalla stazione di Peregallo allo ore 09:40 e si attende a breve l’arrivo alla stazione di Milano-via Feltre, dove i valori saranno compresi tra quelli del Maggio 2008 e Novembre 2002 (intorno a 2,70 – 2,80 m).
– In conseguenza della previsione di MODERATA CRITICITÀ per rischio TEMPORALI FORTI e di ORDINARIA CRITICITÀ per rischio IDROGEOLOGICO sull’area G, si conferma l’attivazione della FASE DI PREALLARME per gli scenari B,C,D e di ORDINARIA CRITICITÀ per lo scenario A, rimandando alle azioni previste dalla «Pianificazione d’Emergenza provinciale per rischio Idrogeologico-Idraulico del Fiume Oglio e del torrente val Rabbia».

fonte © Protezione Civile Regione Lombardia

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Maltempo, Nuovo Allerta Meteo Regione Lombardia. Elenco aree a rischio e livelli criticità

Sulla base dell’ Avviso di Condizioni Meteo Avverse emesso da ARPA-SMR e delle valutazioni del Centro Funzionale Monitoraggio Rischi si segnalano condizioni di MODERATA CRITICITA’ per rischio TEMPORALI FORTI su Nordovest, Pianura, Oltrepò Pavese, Prealpi Centrali e Garda – Valcamonica e condizioni di MODERATA CRITICITA’per rischio IDROGEOLOGICO – IDRAULICO su Oltrepo’ Pavese.

allerta-meteo-lombardia

Sulla base dell’Avviso Condizioni Meteo Avverse emesso da ARPA-SMR e delle valutazioni del Centro Funzionale Monitoraggio Rischi, si segnalano condizioni di MODERATA CRITICITA’ su:
– Area Omogenea C (CO,LC,SO,VA): rischio Temporali forti;
– Area Omogenea D (BG,CO,CR,LC,LO,MB,MI,PV,VA): rischio Idraulico e Temporali forti;
– Area Omogenea E (PV): rischio Idrogeologico, Idraulico e Temporali forti;
– Area Omogenea F (BG,BS,CR,MN): rischio Temporali forti;
– Area Omogenea G (BG,BS): rischio Temporali forti;
– Area Omogenea H (BG,LC): rischio Idrogeologico e Temporali forti.

Si suggerisce ai Presidi territoriali di prestare attenzione e un’adeguata attività di sorveglianza, specie in concomitanza ai fenomeni più intensi:
– agli scenari di rischio temporali (rovesci intensi, fulmini, grandine e raffiche di vento) soprattutto in concomitanza di eventi all’aperto a elevata concentrazione di persone e in prossimità di zone alberate, impianti elettrici, impalcature e cantieri;
– ai possibili effetti di esondazione di corsi d’acqua del reticolo idraulico minore in concomitanza di residui rovesci temporaleschi intensi con particolare attenzione ai Comuni insistenti sulle aste del reticolo idraulico nord milanese (bacini Olona – Seveso – Lambro). I livelli del fiume Seveso sono in diminuzione su tutto il bacino. Sul fiume Lambro, il picco di piena è transitato dalla stazione di Peregallo allo ore 09:40 e si attende a breve l’arrivo alla stazione di Milano-via Feltre, dove i valori saranno compresi tra quelli del Maggio 2008 e Novembre 2002 (intorno a 2,70 – 2,80 m).
– In conseguenza della previsione di MODERATA CRITICITÀ per rischio TEMPORALI FORTI e di ORDINARIA CRITICITÀ per rischio IDROGEOLOGICO sull’area G, si conferma l’attivazione della FASE DI PREALLARME per gli scenari B,C,D e di ORDINARIA CRITICITÀ per lo scenario A, rimandando alle azioni previste dalla «Pianificazione d’Emergenza provinciale per rischio Idrogeologico-Idraulico del Fiume Oglio e del torrente val Rabbia».

fonte © Protezione Civile Regione Lombardia

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Veneto: continua l’allerta meteo rossa di Protezione Civile
L’area ciclonica mediterranea che sta interessando il nostro Paese, ha innescato un flusso di correnti meridionali umide ed instabili sulle regioni meridionali tirreniche. Nelle prossime ore la perturbazione interesserà anche le restanti regioni del Sud e del medio versante adriatico, con precipitazioni diffuse, che localmente potranno risultare anche intense. Sulla base delle previsioni disponibili, il… Leggi tutto »Maltempo, Nuovo Allerta Meteo Regione Lombardia. Elenco aree a rischio e livelli criticità
continua a leggere...
Allerta Meteo Piemonte, scuole chiuse in alcune frazioni dell’Alessandrino
Maltempo nell'Alessandrino e neve a Vinadio: problemi e criticità. Scuole chiuse, strade bloccate e allagamenti.
continua a leggere...
Messico, il vulcano Popocatepetl minaccia Città del Messico
Il vulcano Popocatepetl nel Messico centrale manifesta un'attività intensa, suscitando preoccupazione tra le autorità. Un'allerta è stata emessa a causa delle continue emissioni di ceneri e vapore acqueo dal cratere.
continua a leggere...