Vai al contenuto

Progetto europeo IPA Floods and Fires, conclusa l’esercitazione in Macedonia del Nord

L’esercitazione che si è svolta a Skopje e nelle aree boschive circostanti del villaggio di Kučkovo, Macedonia del Nord, conclude le attività dedicate alla componente incendi boschivi del Progetto europeo “EU Support to Flood Prevention and Forest Fires Risk Management in the Western Balkans and Turkey”

Credit © Dipartimento della Protezione Civile

L’esercitazione che si è svolta dal 19 al 21 marzo 2024 a Skopje e nelle aree boschive circostanti del villaggio di Kučkovo, Macedonia del Nord, conclude le attività dedicate alla componente incendi boschivi del Progetto europeo “EU Support to Flood Prevention and Forest Fires Risk Management in the Western Balkans and Turkey” – IPA FF finanziato dalla Commissione Europea DG ECHO, e parte integrante dei programmi Instrument of Pre-Accession (IPA) a sostegno dei Paesi candidati e potenziali candidati nel percorso di adesione all’Unione Europea.

Il Dipartimento della Protezione Civile, in qualità di capofila, coordina le attività del Consorzio attuatore composto dall’amministrazione della Repubblica di Slovenia per la Protezione Civile e i Soccorsi in caso di Catastrofe (URSZR), i Vigili del fuoco della Regione Moravia-Slesia (FRB-MSR), l’Agenzia di Protezione Civile svedese (MSB), l’Ispettorato Generale romeno per le situazioni di emergenza (IGSU), l’Ong romena, indipendente, non governativa e senza scopo di lucro (CN APELL-RO) e la Fondazione CIMA per l’Italia.

L’esercitazione sul campo è stata la tappa finale nel processo di sviluppo e di verifica dei moduli antincendio boschivo a terra di protezione civile, con squadre istituite nell’ambito del Progetto IPA FF, contribuendo a testare i processi decisionali, la catena di comando e controllo, le operazioni di risposta e l’interoperabilità.

Lo scenario esercitativo, con il verificarsi di incendi boschivi a terra, ha coinvolto circa 200 operatori dei Vigili del Fuoco, i moduli dei sette Paesi Partner e un modulo della Slovenia.

I partecipanti hanno condiviso il campo base e hanno svolto attività di tutela della popolazione, e di salvaguardia dell’ambiente, delle proprietà private e del patrimonio culturale.
L’esercitazione, ospitata dalla Direzione per la protezione e il salvataggio della Macedonia del Nord, è stata coordinata da oltre quaranta esperti internazionali nominati dal Consorzio e dai sette Paesi Partner.

IPA FF ha infatti l’obiettivo di potenziare la gestione del rischio alluvioni, con lo sviluppo dei Piani di gestione dedicati, e la prevenzione e preparazione a livello nazionale, regionale ed europeo del rischio incendi boschivi, nei territori dei Balcani occidentali e della Turchia interessati da eventi climatici di crescente importanza: Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Macedonia del Nord, Serbia e Turchia.

Il Progetto vuole inoltre avvicinare i quadri normativi degli Stati coinvolti alle norme dell’Unione Europea in materia di protezione civile, e testare i sistemi di Early Warning per il rischio di alluvione, attraverso l’integrazione dei sistemi di allertamento precoce nei Piani di emergenza nazionali e locali.

Per ricevere in anteprima le notizie scarica GRATIS la nostra App

Regno Unito, stop alla vendita di sigarette ai nati dopo il 2009
Il Regno Unito è pronto a vietare la vendita di sigarette ai nati dal 2009, con un disegno di legge che ha superato il primo esame parlamentare.
Credit © Unsplash
continua a leggere...
Allerta Meteo Emilia Romagna, Vento Forte e Temporali: aree in allerta
Maltempo in Emilia Romagna, emessa Allerta Meteo per Rischio Temporali Forti, Vento Forte e Mareggiate: ecco le aree coinvolte e i livelli di criticità
continua a leggere...
Scuola, Salvini: “Troppi 3 mesi di chiusura estiva, siamo gli unici in Europa”
Matteo Salvini critica la lunga pausa estiva di tre mesi nelle scuole italiane, sostenendo che l'Italia sia l'unico paese in Europa con una pausa così estesa e annuncia l'intenzione di rivedere questo sistema.
Credit © Unsplash
continua a leggere...